Home Didattica Escursioni Dove siamo News ed eventi
Home
Didattica
Escursioni
Dove siamo
News ed eventi
Foto
Come arrivare
Curriculum
Contatti
Dicono di noi
links
   
LA VIA SACRA

Montecavo, situato nei Castelli Romani aveva al tempo dei romani una ben più alta considerazione rispetto a quella che gli si dà attualmente. L' antico popolo Italico aveva innalzato un santuario dedicato a Iuppiter Latialis (Giove Laziale) rendendo tutta l'area sacra, e quindi intoccabile. La via che portava al tempio di Giove è la Via Sacra o Trionfale, che attraverso il fitto bosco di Montecavo, veniva raggiunta in pellegrinaggio per raggiungere il santuario di Giove, era percorsa anche da imperatori e condottieri romani che si recavano nel luogo per ingraziarsi e per porgere l'auspicio quando ricevevano il mandato. Giove era anche simbolo di virilità maschile per questo sul percorso della Via Sacra sono presenti simboli fallici che indicano la strada. La Via Trionfale o Via Sacra viene datata circa nel VII secolo Avanti Cristo. E' uno dei monumenti meglio conservati, la strada è rimasta tutta lastricata con basoli di selce è larga circa 2,60 metri e mantiene tutt'oggi tratti ancora perfettamente integri. 

Sarà possibile, lungo il percorso, ammirare contemporaneamente i due laghi dei Castelli Romani.


                  
          
 
Punto di partenza: Piazza di Vittorio 
Durata: circa 1,5 ore
Attrezzatura: scarpe comode, cappellino da sole ed acqua

 

IL CIRCUITO DELLE FAETE

Il  sentiero  di notevole  interesse  naturalistico e  paesaggistico,  è un anello di circa 4 Km che parte da Bosco Nascosto fino a raggiungere  la  vetta più  alta dei  Castelli Romani, il Maschio delle Faete (956 m),  per poi tornare  al  punto  di partenza all'ora di pranzo.
Lungo il sentiero ci sarà occasione di scoprire la fauna e la flora del Parco Regionale dei Castelli Romani.

Punto di Partenza: Bosco Nascosto
Durata: circa 2 ore
Difficoltà: media
Attrezzatura: scarponi da trekking, cappellino da sole, acqua.


FONTE DELL'ACQUA FRANNOA

Sentiero ad anello piacevole e poco impegnativo ma di notevole bellezza.
Partendo da Bosco Nascosto si avrà modo di raggiungere una piccola area di sosta caratterizzata dalla presenza di un abbeveratoio alimentato dall'acqua sorgiva.


                             

Punto di Partenza: Bosco Nascosto
Durata: circa 2 ore
Difficoltà: facile
Attrezzatura: scarpe comode, cappellino da sole, acqua.



                                          I RUDERI DEI CASALI DEI GUARDIANI

Fino alla metà del secolo scorso i boschi dei Castelli Romani e quelli di Rocca di Papa in particolare, erano presidiati da guardiaboschi.

Vi erano una serie di casali in cui acqua, cibo e legna per scaldarsi erano stivati. I guardiani facevano una vita semplice, fatta di duro lavoro e i casali erano le loro abitazioni. Oggi ,di questi casali, rimangono purtroppo solo dei ruderi abbandonati.

Il “Casale dei guardiani” e “Capanna Bruciata” ne sono due esempi.

 

                                           "Casale dei Guardiani e "Grotticelle"

Il Casale dei Guardiani sorge vicino all’area di "Grotticelle", dove, nascoste tra la vegetazione, a pochi passi dal rudere, sono state scoperte e riportate alla luce due tombe rupestri risalenti probabilmente al VII secolo a.C. 

                                 

Punto di Partenza: Bosco Nascosto
Durata: circa 2,5 ore
Difficoltà: facile
Attrezzatura: scarpe comode, cappellino da sole, acqua



                                                           La "Capanna Bruciata
"
I ruderi del casale sorgono alle pendici di colle Iano. Alla fine di un viale di pini si trovano i ruderi del vecchio casale

                                 
Punto di Partenza: Bosco Nascosto
Durata: circa 2 ore
Difficoltà: facile
Attrezzatura: scarpe comode, cappellino da sole, acqua






   Per informazioni  e per materiale informativo gratuito info@bosconascosto.com 

 
Site Map